Seguici:

Ufficio Comunale di Protezione Civile

 

In riferimento alla crisi sismica che ha interessato l’area a confine fra Lazio, Marche, Umbria e Abruzzo, si  ricorda che sul territorio comunale è sempre attivo un servizio di Protezione Civile.

Nonostante la situazione critica che attualmente interessa i comuni della Valnerina, si rassicura la popolazione che non risultano particolari problemi nel nostro comune.

Tuttavia si informa la popolazione che è stato applicato il piano comunale di protezione civile ed elevato il livello dello stato di allerta.

Per trasmettere aggiornamenti sull’evolversi della situazione e per diffondere i comunicati dell’Ufficio Comunale di Protezione Civile, verranno realizzati:

      • Volantini informativi

      • Comunicati stampa

      • Avvisi alla popolazione mediante l’utilizzo di personale volontario e con l’ausilio di megafoni

 

Si invitano pertanto tutti i cittadini a prestare la massima attenzione e ad eseguire tutte le istruzioni che da ora in poi verranno diramate per conto del Sindaco da pubbliche autorità e volontari.

 

Si consiglia di raggruppare fin da ora gli effetti personali più importanti che potranno poi servire in caso di evacuazione (chiavi di casa, soldi e preziosi, carta di identità, cellulare, impermeabili e vestiario di ricambio, bottiglia d'acqua, torcia, ecc.).

 

Si raccomanda inoltre di chiudere le utenze di gas, luce e acqua.

 

Per qualsiasi informazione o emergenza telefonare all’Ufficio Comunale di Protezione civile al numero:

075 925 9722 int. 7, 8, 9.

 

 

 

Scheggia e Pascelupo, li 24/08/2016
IL SINDACO

 

 

 

 

INFORMAZIONE IN EMERGENZA

 

 

 

Cosa fare

 


Durante un terremoto

 


• Se sei in un luogo chiuso, mettiti sotto una trave, nel vano di una porta o vicino a una parete portante.
• Stai attento alle cose che cadendo potrebbero colpirti (intonaco, controsoffitti, vetri, mobili, oggetti ecc.).
• Fai attenzione all’uso delle scale: spesso sono poco resistenti e possono danneggiarsi.
• Meglio evitare l’ascensore: si può bloccare.

 

• Fai attenzione alle altre possibili conseguenze del terremoto: crollo di ponti, frane, perdite di gas ecc.
• Se sei all’aperto, allontanati da edifici, alberi, lampioni, linee elettriche: potresti essere colpito da vasi, tegole e altri materiali che cadono.

 


 

 

Dopo un terremoto

 

Assicurati dello stato di salute delle persone attorno a te e, se necessario, presta i primi soccorsi. Esci con prudenza, indossando le scarpe: in strada potresti ferirti con vetri rotti. Raggiungi le aree di attesa previste dal Piano di protezione civile del tuo Comune. Limita, per quanto possibile, l’uso del telefono. Limita l’uso dell’auto per evitare di intralciare il passaggio dei mezzi di soccorso.

 

 

 

 

 

Torna all'inizio del contenuto