Seguici:

OGGETTO:  AVVISO DI CONDIZIONI METEOROLOGICHE AVVERSE DEL DIPARTIMENTO DELLA PROTEZIONE CIVILE 

Il Dipartimento della Protezione Civile, sulla base delle previsioni disponibili, ha emesso un avviso di condizioni meteorologiche avverse N. 16031 PROT. DPC/RIA/12065 DEL 04/03/2016.

Per quanto esposto nell’avviso si condizioni meteorologiche avverse:

… omissis ...

“dalle prime ore di domani, sabato 05 marzo 2016 e per le successive 18-24 ore, si prevedono:

precipitazioni diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale su  Piemonte, Lombardia, Liguria e Veneto in estensione fra la tarda mattinata e il pomeriggio a Friuli Venezia Giulia, Umbria, Lazio e settori occidentali di Abruzzo e Molise.

I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequenti attività elettrica, grandinate e forti raffiche di vento e locali grandinate.

… omissis ...

Venti dda forte a burrasca dai quadranti meridionali, con rinforzi di burrasca forte, su Piemonte, Liguria, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna, marche, Toscana, Umbria, Lazio, Abruzzo e Molise. … omissis ...

E’ utile ricordare alla popolazione di mantenere un comportamento di prudenza al fine di non trovarsi in situazioni di pericolo qualora le precipitazioni intense assumano carattere violento.

Si prega di porre attenzione ai successivi bollettini di vigilanza emessi sui seguenti siti internet:

Dipartimento della Protezione civile: http://www.protezionecivile.gov.it/

Regione Umbria: http://www.cfumbria.it/

La Sala Operativa comunale seguirà l’evolversi della situazione in stretto contatto con la Prefettura di Perugia e la Sala Operativa del Servizio Protezione civile della Regione Umbria.

Si invita tutta la popolazione a segnalare eventuali situazioni di criticità, telefonando ai nostri uffici:

075 9259722 / int. 7, 8 e 9

 

Scheggia e Pascelupo, 04/03/2016

                                                                   F.to   Il Responsabile dell’Ufficio LL.PP.

                                                                                                Geom. Paolo Capannelli

Torna all'inizio del contenuto