Seguici:

 

COMUNE DI SCHEGGIA E PASCELUPO

 

AVVISO PUBBLICO PER LA RICERCA DI SPONSOR

 

Art. 119 d.lgs. 267/2000 e art. 26 D.Lgs. 163/2006

 

 

 

 

 

L’Amministrazione Comunale di Scheggia e Pascelupo in esecuzione della D.G.C. n. 73 del 27/11/2015 e della determinazione del Resp. dell’Area tecnica n. 13 del 22/01/2016 – Reg. Gen. n. 25 ricerca, ai sensi dell’art. 119 del T.U. delle leggi sull’Ordinamento degli Enti Locali e dell’art. 26 del D.Lgs 163/2006, Sponsor per le proprie iniziative, mediante procedura aperta, aventi ad oggetto lavori e/o al fine di favorire una migliore qualità dei servizi erogati consentendo, contestualmente, un contenimento della spesa pubblica.

 

Il presente avviso non ha natura vincolante per l’Amministrazione, ma è destinato a verificare la disponibilità esistente da parte di soggetti pubblici e privati. La prestazione richiesta allo sponsor è di natura economica e la durata del contratto verrà negoziata fra le parti.

 

Possono presentare offerta sia soggetti pubblici che privati, con esclusione delle associazioni di categoria, partiti politici, sindacati e comunque tutti gli organismi ideologicamente schierati.

 

A titolo di controprestazione l’Amministrazione Comunale s’impegna a veicolare il nome ed il segno distintivo dello Sponsor, in appositi e predefiniti spazi pubblicitari collegandolo alla iniziativa sponsorizzata, tramite targa, manifesti, striscioni, opuscoli, con modalità da concordare. La promozione e la visibilità del marchio dello sponsor sarà proporzionata agli importi corrisposti, secondo accordi intercorsi tra sponsor e Comune ( sponsee).

 

I soggetti individuati come sponsor potranno godere dei vantaggi fiscali derivanti dagli investimenti in contratti di sponsorizzazione, intesi quali strumenti pubblicitari, previsti dalla vigente normativa e pertanto essendo “spese di pubblicità” sono interamente deducibili dal reddito (art. 108 c.2 ex art 74 c. 2 D.P.R. 917/86); l’attività di sponsorizzazione rientra tra le attività aventi rilevanza commerciale per l’Ente, pertanto, a seguito dell’accettazione della sponsorizzazione sarà emessa regolare fattura.

 

La sponsorizzazione è richiesta per rendere disponibili all’Ente risorse economiche per il cofinanziamento del seguente progetto/opera pubblica:

 

 

 

“Riqualificazione dell'ingresso del cimitero comunale del capoluogo”

 

 

 

In relazione alla rilevanza, sotto il profilo economico, della sponsorizzazione prestata o alle esigenze dello sponsor nonché per eventuali elementi non previsti nel presente avviso potranno essere concordate diverse o ulteriori modalità di sponsorizzazione.

 

L’Amministrazione Comunale acconsente che lo sponsor pubblicizzi direttamente nelle forme d’uso il proprio intervento sponsorizzativo.

 

La sponsorizzazione è soggetta a pagamento dell’imposta comunale sulla pubblicità, se realizzata con modalità tali da rientrare nell’ambito di applicazione di tale tassa; la relativa spesa è a carico dello sponsor.

 

Nello svolgimento delle reciproche attività dovrà essere esclusa ogni forma di conflitto di interesse; ove ciò si verificasse, l’Amministrazione Comunale si riserva la facoltà di recedere dal contratto, fatte salve le prestazioni già eseguite o in corso di esecuzione.

 

L’Amministrazione Comunale, a suo insindacabile giudizio, si riserva di rifiutare qualsiasi sponsorizzazione qualora la reputi inaccettabile per motivi di inopportunità generale.

 

Il presente avviso, che resterà pubblicato fino al 28.02.2016, costituisce un sistema di qualificazione ed è da considerarsi aperto e pertanto le imprese che intendono essere sponsor del Comune possono presentare offerta in qualsiasi momento anche se successiva alla data del 31.03.2016 (cfr. Art. 199-bis., comma 1, D.Lgs. 163/2006).

 

Le proposte di sponsorizzazione devono essere redatte su carta intestata, in lingua italiana, utilizzando il modello allegato con la lettera A) , va sottoscritta dal rappresentante legale ed inviata al Comune di Scheggia e Pascelupo, Piazza Luceoli, 7 n. 14 – cap. 06027 Scheggia e Pascelupo (PG), con qualsiasi mezzo idoneo.

 

Sull’esterno della busta dovrà essere riportata l’indicazione del mittente nonché la dicitura “offerta per contratto di sponsorizzazione”.

 

Le proposte di sponsorizzazione oltre a contenere una breve relazione sull’attività esercitata dallo sponsor e l’offerta propriamente intesa in termini economici devono comunque contenere i seguenti elementi:

 

  1. a)dati del proponente (dati anagrafici e fiscali del soggetto persona fisica e/o giuridica proponente - se persona giuridica: ragione/denominazione sociale, sede legale, domicilio fiscale, numero di codice fiscale/partita IVA, numero di iscrizione al registro imprese, eventuale sede amministrativa diversa dalla sede legale, indirizzi (anche n. di fax e casella di posta elettronica cui far pervenire tutte le comunicazioni attinenti all’avviso);
  2. b)dati anagrafici, il codice fiscale e la carica ricoperta del legale rappresentante e dell’eventuale firmatario della proposta qualora persona diversa;
  3. c)autocertificazione/dichiarazione sostitutiva di atto notorio in cui il legale rappresentante dichiari che il soggetto proponente rappresentato risulta in possesso dei requisiti per contrattare con la Pubblica Amministrazione e quindi:

 

-       di non trovarsi in nessuna delle condizioni di esclusione di cui all’art. 38 del D. Lgs. n. 163/2006 s.m.i.;

 

-       che nei propri confronti non è in corso la sanzione interdittiva del divieto di contrattare con la Pubblica Amministrazione di cui all’articolo 9 del Decreto Legislativo 8 giugno 2001 n. 231, né altra sanzione che comporta il divieto di contrattare con la Pubblica Amministrazione e che, in particolare, gli altri amministratori muniti di potere di rappresentanza non si trovano nelle condizioni di cui all’art. 9 del medesimo D.Lgs. n. 231/2001;

 

-       che nei propri confronti non è pendente procedimento per l'applicazione di una delle misure di prevenzione di cui all'articolo 3 della legge 27 dicembre 1956, n. 1423 (ora art. 6 del decreto legislativo n. 159 del 2011 - n.d.r.) o di una delle cause ostative previste dall'articolo 10 della legge 31 maggio 1965, n. 575 (ora art. 67 del decreto legislativo n. 159 del 2011 - n.d.r.)

 

-       (nel caso di società) che l’impresa non si trova in stato di fallimento, di liquidazione coatta, di concordato preventivo, e che nei suoi riguardi non sono in corso procedimenti per la dichiarazione di una di tali situazioni;

 

-       (nel caso di società) che l’impresa non ha violato il divieto di intestazioni fiduciarie previsto dall’art. 17, comma 3, della Legge 19 marzo 1990 n. 55 e dal D.P.C.M. 11 maggio 1991 n. 187;

 

-       (nel caso di società) che l’impresa risulta iscritta al Registro delle Imprese, con oggetto di attività ______________________, presso la Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura;

 

-       gli amministratori dell’impresa con poteri di rappresentanza sono i seguenti (nominativo,   luogo e data di nascita, e residenza): _________________________________________

 

-       (nel caso di società) che l’impresa non ha commesso violazioni gravi, definitivamente accertate, alle norme in materia di contributi previdenziali e assistenziali, secondo la legislazione italiana o quella dello Stato in cui è stabilita;

 

-       (nel caso di società) che l’impresa non ha commesso violazioni, definitivamente accertate, rispetto agli obblighi relativi al pagamento delle imposte e tasse, secondo la legislazione italiana o quella dello Stato in cui è stabilita;

 

-       (nel caso di società) che l’impresa non incorre nella causa di esclusione dalle gare di appalto pubblico di cui all’art. 1-bis, comma 14, della Legge 18 ottobre 2001 n. 383 (essersi avvalsi di un piano individuale di emersione del lavoro irregolare e trovarsi nel periodo di emersione);

 

-       (nel caso di società) che l’impresa non ha commesso grave negligenza o malafede nell’esecuzione delle prestazioni affidate dall’amministrazione che bandisce l'avviso pubblico o che non ha commesso un errore grave nell’esercizio della propria attività, accertato con qualsiasi mezzo di prova da parte dell’amministrazione che bandisce l'avviso pubblico;

 

-       (nel caso di società) che l’impresa è in regola con le norme che disciplinano il diritto al lavoro dei disabili;

 

-       di non rappresentare alcuna organizzazione di natura politica, sindacale o religiosa;

 

-       che la sponsorizzazione non ha per oggetto: -propaganda di natura politica, sindacale o religiosa; - pubblicità diretta o collegata alla produzione o distribuzione di tabacco, prodotti alcolici, materiale pornografico o a sfondo sessuale; -messaggi offensivi, incluse le espressioni di fanatismo, razzismo, odio o minaccia;

 

-       di non essere debitore nei confronti del Comune di Scheggia e Pascelupo;

 

-       di aver preso piena e integrale conoscenza dell'avviso pubblico e di accettarne in modo pieno e incondizionato tutte le condizioni senza riserva alcuna;

 

-       di essere a perfetta conoscenza di tutte le prescrizioni, norme ufficiali e leggi attualmente vigenti che disciplinano le sponsorizzazioni;

 

-       di impegnarsi, in caso di accettazione da parte del Comune di Scheggia e Pascelupo dell’offerta presentata, a sottoscrivere il relativo contratto ed a fornire in tempi rapidi i materiali necessari alla realizzazione della sponsorizzazione (logo/marchio/ ad alta risoluzione);

 

-       di cofinanziare l’opera pubblica;

 

All’offerta dovrà essere allegata fotocopia di un documento di identità del legale rappresentante o di chi ne ha sottoscritto la stessa, qualora persona diversa.

 

L’Amministrazione Comunale acconsente la presenza di più sponsor con modalità e condizioni che verranno negoziate fra le parti inoltre l’Ente valuterà le candidature ricevute e terrà conto sia del prezzo offerto che di eventuali altri elementi. Vi sarà per le parti la possibilità di rinegoziare l’offerta al fine di meglio aderire alle esigenze di entrambi.

 

La presentazione della domanda di sponsorizzazione costituisce vincolo alla sottoscrizione del relativo contratto ed al conferimento dell’importo offerto a titolo di sponsorizzazione da parte del richiedente, salva la verifica della capacità a contrarre con la pubblica amministrazione;

 

I soggetti selezionati come sponsor avranno come obbligazione principale la corresponsione a favore dello sponsee, di un corrispettivo in denaro da versare, in unica soluzione, entro il termine indicato in fattura ordinaria emessa dal Comune a seguito della sottoscrizione del contratto di sponsorizzazione e, comunque, non oltre il 30.05.2016;

 

Il corrispettivo è assoggettato ad IVA al 22%, (DPR 633/72 e D.L.vo 267/2000);

 

Informazioni e chiarimenti sulla procedura potranno essere richiesti all’Area tecnica del Comune di Scheggia e Pascelupo (tel. 075 9259722 int. 8 e 9).

 

Responsabile del procedimento è il Responsabile dell’Area tecnica Geom. Paolo Capannelli, tel. 075 9259722 int. 8 – fax 075.9259724 – e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

 

Il presente avviso e il modello di domanda sono posti in pubblicazione all’Albo Pretorio e sul sito internet del Comune www.comunescheggiaepascelupo.it, essi sono altresì disponibili in forma cartacea presso l’Area tecnica.

 

Ai sensi del D.lgs. 196/2003 in materia di protezione dei dati, si informa che i dati forniti dagli operatori economici sono trattati dall’Amministrazione esclusivamente per le finalità connesse alla gara e per l’eventuale successiva stipula e gestione dei contratti. Il titolare del trattamento dei dati in questione è il Comune di Scheggia e Pascelupo nella persona del Responsabile del procedimento.

 

 

 

Scheggia e Pascelupo, 22/01/2016

 

 

 

 

 

F.to Il Responsabile dell’Area tecnica

 

Geom. Paolo Capannelli

 

 

Torna all'inizio del contenuto