Sei qui: Home

Avviso Pubblica Illuminazione

PDF  Stampa  E-mail 

logo

Avviso relativo alla nuova gestione

della pubblica illuminazione

 

Si rende noto che il Comune di Scheggia e Pascelupo ha aderito alla convenzione Consip per il servizio di illuminazione pubblica e che pertanto dal 20 maggio 2017 la gestione sarà affidata alla società aggiudicataria Citelum S.p.a. per la durata di nove anni.

 

Dal 20 maggio 2017, per una durata di nove anni, sarà la società Citelum S.p.a., quale società capogruppo di un raggruppamento temporaneo di imprese, a gestire i circa 650 punti luce del territorio. Aderendo alla convenzione Consip, l’Amministrazione comunale ha valutato positivamente le condizioni finali raggiunte in seguito a una trattativa che permetterà di migliorare l’efficienza degli impianti nonché di conseguire un consistente risparmio energetico.

La gestione comprenderà gli interventi di ampliamento, miglioramento, manutenzione e messa in sicurezza dell’illuminazione pubblica.

Per segnalare eventuali disservizi o guasti i cittadini potranno chiamare dal 20 maggio 2017 il numero verde:

 

800 978447 o inviare e-mail a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 

Scheggia lì 11.05.2017

                                                                    IL SINDACO

                                                                  (Fabio Vergari)

 

DONA IL 5 PER MILLE AL TUO COMUNE

PDF  Stampa  E-mail 

5 per

 

 

DISPOSIZIONI RELATIVE AGLI EVENTI SISMICI 1982-1984

PDF  Stampa  E-mail 

PROT. N.   944                                                                                 Scheggia e Pascelupo lì 25/02/2017

                                                                                                                                                                                                                                                                                    

 

OGGETTO: Disposizioni relative agli eventi sismici 1982-1984. Chiusura OO.CC. nn. 240/84 e 497/85.

Legge regionale 17 gennaio 2017, n. 1 pubblicata sul BUR n. 4 del 25 gennaio 2017.

Comunicazioni.

 

 

Si porta a conoscenza della popolazione che con legge regionale 17 gennaio 2017, n. 1, pubblicata sul supplemento ordinario n. 1 al bollettino ufficiale della regione Umbria, serie generale n. 4 del 25 gennaio 2017 ed entrata in vigore il giorno successivo 26 gennaio 2017, sono state dettate disposizioni relative agli eventi sismici 1982-1984, per la chiusura degli interventi finanziati con OO.CC. nn. 240/84 e 497/85.

In particolare il comma 1, art. 1, della citata l.r. 17 gennaio 2017, n. 1 stabilisce che “Il Comune che non ha provveduto alla erogazione a saldo del contributo entro i termini di cui dall' articolo 3, comma 1, della legge regionale 30 marzo 2011, n. 4 (Disposizioni collegate alla manovra di bilancio 2011 in materia di entrate e di spese), o entro i termini di cui all' articolo 2 della legge regionale 4 aprile 2012, n. 7 (Disposizioni collegate alla manovra di bilancio 2012 in materia di entrate e di spese - Modificazioni ed integrazioni di leggi regionali), procede alla erogazione del suddetto contributo entro il termine di sessanta giorni dalla data di entrata in vigore della presente legge e ne dà comunicazione alla Regione entro i successivi quindici giorni”.

Corre l'obbligo precisare che trattandosi di termini perentori il mancato rispetto degli stessi comporta la dichiarazione di decadenza dal contributo e l'avvio del procedimento di revoca dello stesso.

Per quanto sopra esposto si invitano i soggetti interessati a voler trasmettere, entro 15 giorni dalla data del presente avviso la documentazione di fine lavori, al fine di permettere a Qs ufficio l’adozione degli atti per la liquidazione del saldo finale del contributo onde evitare la revoca del contributo concesso.

Si comunica che l'Ufficio Ricostruzione terremoto rimane a disposizione per ogni eventuale chiarimento in merito.

 

 

                                        

F.to Il Responsabile dell’Area Tecnica

                                                                       Geom. Paolo Capannelli

 

AVVISO AI CREDITORI

PDF  Stampa  E-mail 

PROT. N. 822                                                                                                                 Scheggia e Pascelupo lì 21/02/2017

 

 

OGGETTO: CUP D79D14000740002- CIG: 64948897F3 - PAR FS 2007-2013 - ASSE III - AZIONE III.5.1 - INTERVENTO PER LA TUTELA E LA VALORIZZAZIONE DELLA BIODIVERSITA' E DEI SITI NATURA 2000 - MASTER PLAN DELL'AREA EUGUBINO GUALDESE - INTERVENTO DI "VALORIZZAZIONE ED AMPLIAMENTO DI DUE FONTANILI DI PIAN DI ROLLA E SAN GIGLIO"

 

IMPRESA: Consorzio Forestale la Faggeta Loc. Campitello – 06027 Scheggia e Pascelupo (PG) C.F. e P.I. 02742940543,

 

CONTRATTO: Contratto Repertorio n. 1124 del 21/04/2016.

 

 

AVVISO AI CREDITORI

(ai sensi dell’art. 218 del D.P.R. n. 207 del 05/10/2010)

 

 

Il sottoscritto Geom. Paolo Capannelli, nella sua qualità di responsabile unico del procedimento per le fasi di progettazione esecutiva, affidamento ed esecuzione dei lavori PAR FS 2007-2013 - ASSE III - AZIONE III.5.1 - INTERVENTO PER LA TUTELA E LA VALORIZZAZIONE DELLA BIODIVERSITA' E DEI SITI NATURA 2000 - MASTER PLAN DELL'AREA EUGUBINO GUALDESE - INTERVENTO DI "VALORIZZAZIONE ED AMPLIAMENTO DI DUE FONTANILI DI PIAN DI ROLLA E SAN GIGLIO" – codice CUP D79D14000740002 – codice CIG: 64948897F3

 

premesso che il Direttore lavori con proprio certificato del 10 novembre 2016 dichiarava ultimati i lavori

 


INVITA

 

coloro i quali vantino crediti verso l’appaltatore sopra indicato per indebite occupazioni permanenti o temporanee di aree o stabili e danni arrecati nell’esecuzione dei lavori ed intendono invocare a propria garanzia le disposizioni di cui all’art. 218 del D.P.R. 207/2010 e s.m.i., sono invitati a presentare a questo Comune, entro il termine perentorio di 30 giorni dalla data di pubblicazione del presente avviso, le ragioni dei loro crediti e la relativa documentazione giustificativa, avvertendo che trascorso detto termine non sarà più tenuto conto in via amministrativa delle domande a tale fine presentate.

 

F.to   Il Responsabile dell’Ufficio Lavori Pubblici

      Geom. Paolo Capannelli

 
Altri articoli...
Pagina 7 di 21