Sei qui: Home Bandi Concorsi e Avvisi AVVISO SELEZIONE PUBBLICA

AVVISO SELEZIONE PUBBLICA

PDF  Stampa  E-mail 

COMUNE DI SCHEGGIA E PASCELUPO
Provincia di Perugia

Selezione pubblica, per titoli e colloquio, per n. 1 incarico di collaborazione coordinata e continuativa (CO.CO.CO) per TECNICO – GEOMETRA / ARCHITETTO / INGEGNERE.

IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO

PREMESSO CHE:

Con Deliberazione di Giunta Regionale n.952 del 29/08/2016, integrata con la successiva D.G.R. 17/10/2016 n.1161, la Regione Umbria ha messo a disposizione dei Comuni risorse finalizzate al completamento delle pratiche relative alla ricostruzione post sisma 1997, da utilizzare per far fronte alle spese derivanti da assunzioni di personale a tempo determinato, ovvero per l’attivazione di contratti di somministrazione lavoro o per contratti di collaborazione coordinata e continuativa.

Il Comune di Scheggia e Pascelupo ha chiesto ed ottenuto l’accesso a tale contributo, al fine di completare l’istruttoria relativa alle pratiche ancora aperte e concludere definitivamente il processo di ricostruzione nei termini fissati dalla Regione Umbria (2018), tenuto conto della carenza di personale interno e delle ulteriori problematiche sopravvenute a seguito dei recenti eventi sismici, che hanno interessato anche il territorio comunale.

RICHIAMATI:

Il Regolamento sull’Ordinamento degli Uffici e dei Servizi del Comune di Scheggia e Pascelupo;

La deliberazione di Giunta Comunale n. 66 del 12.10.2016, esecutiva ai sensi di legge, con la quale è stata avviata la procedura per l’accesso al contributo regionale;

La deliberazione di Consiglio Comunale n. 13 del 29.03.2017, con la quale è stato approvato il bilancio previsionale 2017/2019;

La deliberazione di Giunta Comunale n. 33 del 05.05.2017, esecutiva ai sensi di legge, con la quale si è provveduto a demandare al responsabile del Settore servizi Personale l’attivazione di tutte le procedure inerenti la selezione pubblica di che trattasi;

La determinazione del Responsabile del Settore Servizi Personale n. 6 del 10.05.2017, registro generale n. 190, che approva la presente selezione pubblica.

 

I N D I C E

Una selezione pubblica per titoli e colloquio, finalizzata ad individuare n. 1 TECNICO per un incarico di Collaborazione Coordinata e Continuativa (CO.CO.CO.) sino al 30 Giugno 2018, finanziato con fondi regionali per la ricostruzione post-sisma 1997.

Art. 1 – Disposizioni generali e tipologia di selezione

1. La pubblica selezione è disciplinata dalle norme dell'avviso, che costituisce offerta al pubblico, per la costituzione di un contratto di collaborazione coordinata e continuativa, in applicazione dei principi stabiliti dalla legislazione vigente.

2. Il Comune di Scheggia e Pascelupo garantisce pari opportunità tra uomini e donne per l’accesso al lavoro e per il trattamento nei luoghi di lavoro.

3. La selezione pubblica è per titoli e colloquio.

Art. 2 – Tipologia contratto di lavoro applicato

1. Il contratto ha ad oggetto una prestazione di lavoro autonomo, di Collaborazione Coordinata e Continuativa (Co.Co.Co.) con TECNICO in possesso del diploma di Geometra o della laurea in Architettura o Ingegneria, come meglio specificato all'articolo successivo, per l’assolvimento degli adempimenti connessi con le attività tecnico-amministrative volte al ripristino ed alla ricostruzione degli edifici danneggiati dal sisma del 1997.

2. Il trattamento economico (importo massimo): euro €. 23.373,90 annui onnicomprensivi da ripartire in proporzione ai mesi di effettiva prestazione.

3. l'incarico terminerà il 30 Giugno 2018 e non è rinnovabile.

4. l'incarico non ha alcun carattere di lavoro subordinato.

Art. 3 – Requisiti generali e speciali di ammissione

1. I requisiti generali di ammissione alla selezione sono:

a) La cittadinanza ad uno dei Paesi appartenenti all’Unione Europea. I cittadini non italiani devono avere adeguata conoscenza della lingua italiana ai sensi del decreto del presidente del consiglio dei ministri 7 febbraio 1994, n° 174 ed il pieno godimento dei diritti civili e politici negli Stati di appartenenza;

b) L’idoneità fisica specifica all’incarico ed il possesso dei requisiti psico/funzionali per l’assolvimento delle mansioni proprie dell'incarico messo a selezione;

c) Il pieno godimento dei diritti politici. L’articolo 2 del decreto del presidente della repubblica 20 marzo 1967, n° 223 determina le seguenti cause impeditive dei diritti di elettorato attivo e passivo e, pertanto, di esclusione del pieno godimento:

1. Coloro che sono sottoposti, in forza di provvedimenti definitivi, alle misure di prevenzione di cui all'articolo 3 della legge 27 dicembre 1956, n. 1423, finché durano gli effetti dei provvedimenti stessi;

2. Coloro che sono sottoposti, in forza di provvedimenti definitivi, a misure di sicurezza detentive o alla libertà vigilata o al divieto di soggiorno in uno o più comuni o in una o più province, a norma dell'articolo 215 del codice penale, finché durano gli effetti dei provvedimenti stessi;

3. I condannati a pena che importa la interdizione perpetua dai pubblici uffici;

4. Coloro che sono sottoposti all'interdizione temporanea dai pubblici uffici, per tutto il tempo della sua durata. Le sentenze penali producono la perdita del diritto elettorale solo quando sono passate in giudicato. La sospensione condizionale della pena non ha effetto ai fini della privazione del diritto di elettorato.

d) L’assenza di cause di licenziamento o di destituzione o dispensa dall’impiego presso una pubblica amministrazione;

2. I requisiti speciali di ammissione sono:

a) diploma di Geometra o Tecnico delle costruzioni;

b) laurea in Architettura o Ingegneria, conseguita con il vecchio ordinamento (DL), laurea specialistica (LS) di cui al decreto ministeriale 3 novembre 1999 n. 509 o laurea magistrale (LM) cui al decreto ministeriale 22 ottobre 2014 n. 270;

c) iscrizione nel relativo albo professionale;

d) patente di categoria B o superiore;

3. Tutti i requisiti previsti per l’ammissione alla selezione, devono essere posseduti dai candidati alla data di scadenza dell’avviso e mantenuti fino alla sottoscrizione del contratto d'incarico. L’accertamento della mancanza entro il termine di presentazione della domanda o il venir meno anche di uno solo dei requisiti di ammissione comporta, in ogni tempo, la risoluzione del contratto e la decadenza dalla nomina conseguita. Per i titoli conseguiti all’estero è richiesto il possesso del provvedimento di riconoscimento da parte delle autorità competenti entro i termini di scadenza del presente avviso.

Art. 4 - Termini e modalità di presentazione delle domande di partecipazione

4.1. Termini e modalità di invio

1. Le domande di interesse devono essere presentate al COMUNE DI SCHEGGIA E PASCELUPO entro GIOVEDI’ 25 MAGGIO 2017 a pena di esclusione in una delle seguenti modalità:

a) Posta Elettronica Certificata (PEC), con documento sottoscritto con firma digitale, al seguente recapito Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. ;

b) Raccomandata con ricevuta di ritorno al seguente indirizzo: COMUNE DI SCHEGGIA E PASCLUPO – PIAZZA LUCEOLI n. 7 – 06027 SCHEGGIA E PASCLUPO (PG) – Per tale modalità fa fede il timbro e la data apposta dall’ufficio postale accettante e non sono prese in considerazione le domande spedite a mezzo raccomandata entro il termine perentorio indicato, qualora pervengano oltre il terzo giorno successivo alla data di scadenza del termine stabilito per la presentazione delle stesse;

c) Consegna a mano all’ Ufficio Segreteria del COMUNE DI SCHEGGIA E PASCLUPO – PIAZZA LUCEOLI n.7, che rilascerà idonea attestazione di ricevimento. La consegna deve avvenire entro gli orari di apertura dello sportello.

2. Il COMUNE DI SCHEGGIA E PASCELUPO non assume responsabilità per la dispersione di comunicazioni, dipendenti da mancata o inesatta indicazione del recapito da parte del candidato oppure da mancata o tardiva comunicazione del cambiamento dell’indirizzo indicato nella domanda, né per eventuali disguidi postali o telegrafici o comunque imputabili a fatto di terzi, a caso fortuito o forza maggiore.

3. Le domande inviate oltre il termine prescritto e/o con modalità non corrispondenti a quelle indicate non saranno prese in considerazione e comporteranno l’esclusione del candidato dalla procedura concorsuale.

4. Si precisa che tutte le domande presentate prima della pubblicazione del presente avviso sono escluse dalla selezione;

4.2. Modalità di redazione della domanda di partecipazione

1. La domanda di partecipazione, a pena di inammissibilità, deve essere redatta esclusivamente secondo lo schema contenuto nell’ avviso denominato DOMANDA DI PARTECIPAZIONE A SELEZIONE - e il partecipante, a pena di esclusione, deve dichiarare sotto la propria personale responsabilità e consapevole delle sanzioni penali previste dall’art. 76 del D.P.R. n. 445/2000 per le ipotesi di falsità in atti e di dichiarazioni mendaci quanto segue:

a) Le generalità complete intese come nome, cognome, luogo e data di nascita, codice fiscale;

b) Il possesso della cittadinanza di uno dei paesi appartenenti all’Unione Europea con adeguata conoscenza della lingua italiana ai sensi del decreto del presidente del consiglio dei ministri 7 febbraio 1994, n° 174 da parte dei cittadini non italiani;

c) L’idoneità fisica all’incarico e alle mansioni richieste;

d) Il TITOLO di STUDIO posseduto ai fini dell’ammissione con l’esatta indicazione della votazione, dell’anno in cui è stato conseguito e dell’istituto/università che lo ha rilasciato nonché gli estremi del provvedimento di riconoscimento per i titoli di studio rilasciati all’estero;

e) L’iscrizione nell’albo professionale di categoria;

f) La PATENTE di CATEGORIA B o SUPERIORE;

g) L’accettazione di tutte le condizioni dell’avviso e di quelle necessarie per l’eventuale costituzione del rapporto di collaborazione coordinata e continuativa;

h) Di essere stato informato sulle finalità e modalità del trattamento dei dati conferiti e sul procedimento di selezione;

i) Il recapito di posta elettronica certificata o e-mail non certificata o fax al quale ricevere le comunicazioni individuali inerenti il selezione;

2. Le dichiarazioni sono rese in sostituzione della relativa certificazione.

3. La dichiarazione di idoneità fisica all’impiego è attestazione non sostituibile ai sensi dell’articolo 49 del decreto del presidente della repubblica 28 dicembre 2000, n° 445 e, pertanto, sarà accertata al momento del conferimento dell'incarico.

4. Le dichiarazioni mendaci e la falsità in atti comportano responsabilità penale ai sensi dell’articolo 76 del decreto del presidente della repubblica 28 dicembre 2000, n° 445 nonché le conseguenze di cui al successivo articolo 75 costituite dalla decadenza dei benefici eventualmente prodotti dal provvedimento emanato sulla base di una dichiarazione non veritiera.

5. Il COMUNE DI SCHEGGIA E PASCELUPO si riserva la facoltà di procedere a controlli, anche a campione, sulla veridicità delle dichiarazioni effettuate e qualora rilevi, direttamente o su segnalazioni di altri, dichiarazioni non veritiere dispone, salvo gli ulteriori provvedimenti, la decadenza dalla graduatoria di coloro che abbiano presentato dichiarazioni non veritiere sui requisiti di ammissione alla partecipazione alla selezione o la variazione della graduatoria inserendo il soggetto nella posizione spettante, in caso di dichiarazione non veritiera su titoli diversi da quelli di ammissione.

6. Nel caso in cui il conferimento dell'incarico sia già avvenuto, il COMUNE DI SCHEGGIA E PASCELUPO, salvo quanto disposto in materia di possesso e mantenimento dei requisiti, si riserva la facoltà di adottare tutti i provvedimenti previsti dalla normativa civilistica e/o contrattuale.

4.3. Modalità di sottoscrizione della domanda di partecipazione

1. La domanda di partecipazione - a pena l’esclusione per nullità della medesima - deve essere sottoscritta dal candidato:

a) con firma digitale o firma autografa su istanza “scannerizzata” nel caso di invio tramite posta elettronica certificata;

b) con firma autografa nel caso di invio tramite consegna a mano e raccomandata a/r;

2. La sottoscrizione della domanda di partecipazione non è soggetta ad autenticazione ai sensi dell’articolo 39 del decreto del presidente della repubblica 28 dicembre 2000, n° 445.

4.4. Documenti da allegare alla domanda di partecipazione

1. L'istante deve allegare alla domanda di partecipazione:

a) la copia del documento di identità o di riconoscimento, in corso di validità. Tale documento allegato all’istanza comporta l’autentica virtuale della sottoscrizione con gli effetti previsti dalla legge in materia di dichiarazioni mendaci;

b) la ricevuta attestante l'avvenuto pagamento della tassa di selezione di cui all’art. 5;

4.5. Imposta di bollo

Non sono soggetti all’imposta di bollo le domande ed i relativi documenti per la partecipazione agli avvisi e concorsi per l’assunzione da parte delle pubbliche amministrazioni ai sensi dell'art. 25 tabella allegata al D.P.R. 1972;

4.6. Comunicazioni generali ed individuali ai candidati

1. Il COMUNE DI SCHEGGIA E PASCELUPO effettua le comunicazioni ai candidati esclusivamente mediante pubblicazioni all’Albo Pretorio on-line e sul portale web istituzionale dell’Ente – www.comunescheggiaepascelupo.it e tale forma di pubblicazione ha valore di notifica agli interessati. Eventuali comunicazioni INDIVIDUALI potranno essere effettuate attraverso recapito di posta elettronica certificata o e-mail non certificata che il candidato indicherà nella domanda di partecipazione.

Art. 5 - Misura e modalità di versamento della tassa di selezione

1. La tassa di selezione è di € 10,33 (Euro Dieci/33=) da pagare entro i termini di presentazione della domanda di partecipazione alla selezione mediante bollettino di versamento sul conto corrente postale n. 12933065 intestato al COMUNE DI SCHEGGIA E PASCELUPO – Servizio Tesoreria.

2. La ricevuta di versamento deve essere allegata alla domanda di partecipazione.

3. La tassa non è rimborsabile in caso di revoca e/o annullamento della procedura.

Art. 6 – Procedura di ammissione

1. La verifica del possesso dei requisiti di ammissione e l'osservanza delle condizioni prescritte dall’avviso e dalla normativa regolamentare e legislativa sarà svolta dal responsabile del procedimento. All’albo pretorio on line sarà pubblicato l’elenco dei candidati che non potranno partecipare perché hanno presentato domanda sottoscritta irregolarmente e/o fuori termine, o per mancanza dei requisiti generali o speciali di ammissione. La pubblicazione all’albo pretorio dell’Ente – costituito dal portale web www.comunescheggiaepascelupo.it – sostituisce qualsiasi altra forma di comunicazione ed ha valore di notifica agli interessati.

Art. 7 – Commissione

1. La commissione selezionatrice è nominata dal Responsabile preposto dopo il termine della presentazione delle domande di partecipazione e provvede alla valutazione dei titoli e del colloquio con la formazione della relativa graduatoria finale.

2. La commissione si compone di tre membri (il presidente e due esperti) con il supporto di un segretario con funzioni di verbalizzazione.

3. La commissione, salva motivata impossibilità, deve essere rappresentativa di entrambi i sessi.

4. L’avviso di nomina e composizione della commissione sarà pubblicato all’albo pretorio on line; la pubblicazione del provvedimento all’albo pretorio dell’ente sostituisce qualsiasi altra forma di comunicazione ed ha valore di notifica agli interessati.

Art. 8 – Valutazione dei titoli

I titoli dichiarati sono suddivisi per categorie e valutati secondo la tabella di cui sotto per un punteggio complessivo massimo di 10 punti

CATEGORIA

PUNTEGGIO MASSIMO

TITOLI DI STUDIO

PUNTI 5

TITOLI DI SERVIZIO

PUNTI 3

CURRICULUM PROFESS.

PUNTI 2

 

8.1. Titoli di studio

1. Il titolo di studio, necessario per l'ammissione è valutato, in proporzione al voto conseguito, per un punteggio massimo di 5 punti in relazione al diploma di laurea e per un punteggio massimo di 3 punti in relazione al diploma di geometra.

2. La valutazione dei titoli di studio risulta dalla seguente tabella:

DIPLOMA DI SCUOLA MEDIA SUPERIORE (GEOMETRA) – VECCHIO ORDINAMENTO

VOTAZIONE DIPLOMA

PUNTEGGIO TITOLI

Da 36 a 39

Da 40 a 43

Da 44 a 47

Da 48 a 51

Da 52 a 55

Da 56 a 60

Punti 0,50

Punti 1,00

Punti 1,50

Punti 2,00

Punti 2,50

Punti 3,00

 

DIPLOMA DI SCUOLA MEDIA SUPERIORE (GEOMETRA) – NUOVO ORDINAMENTO

VOTAZIONE DIPLOMA

PUNTEGGIO TITOLI

Da 60 a 66

Da 67 a 73

Da 74 a 79

Da 80 a 86

Da 87 a 93

Da 94 a 100

Punti 0,50

Punti 1,00

Punti 1,50

Punti 2,00

Punti 2,50

Punti 3,00

 

DIPLOMA DI LAUREA (ARCHITETTO, INGEGNERE)

VOTAZIONE DIPLOMA

PUNTEGGIO TITOLI

Da 66 a 76

Da 77 a 87

Da 88 a 98

Da 99 a 110

Punti 3,50

Punti 4,00

Punti 4,50

Punti 5,00

 

3. I titoli di studio non valutabili in tale categoria e afferenti a discipline del tutto estranee alla professionalità richiesta sono valutati nel curriculum.

8.2 Titoli di Servizio

1. Il punteggio riservato ai titoli di servizio (punti 3), è assegnato in considerazione della natura e del periodo dell’attività professionale (ad esempio: tirocinio, stage, co.co.co., lavoro subordinato etc.) prestata presso pubbliche amministrazioni, in ambiti e settori attinenti l’oggetto della selezione ed alle attività lavorative da svolgere.

2. La valutazione dei titoli di servizio risulta dalla seguente tabella:

SERVIZIO EFFETTUATO PRESSO PUBBLICHE AMMINISTRAZIONE (COMUNI, PROVINCE, REGIONI)

PERIODO DI SERVIZIO

PUNTEGGIO TITOLI

Fino a mesi 6

Fino a mesi 12

Fino a mesi 18

Fino a mesi 24

Fino a mesi 30

Oltre mesi 30

Punti 0,50

Punti 1,00

Punti 1,50

Punti 2,00

Punti 2,50

Punti 3,00

 

3. Eventuali attività prestate in ambiti estranei alla professionalità richiesta saranno valutati nel curriculum professionale.

8.3 Curriculum professionale

1. Nel curriculum professionale sono valutate le attività e i titoli professionali e di studio non contemplati in alcuna delle categorie precedenti ma ritenuti idonei ad evidenziare, il livello di qualificazione professionale acquisito nell'arco dell'intera carriera e con carattere di specificità rispetto alle attività da svolgere, ivi comprese idoneità corsi di perfezionamento docenze e pubblicazioni.

2. La valutazione di servizi lavorativi prestati in altre Amministrazioni Pubbliche in attività non inerenti all’oggetto della selezione o servizi lavorativi prestati di fuori delle Amministrazioni Pubbliche, partecipazione a master formativi, corsi di aggiornamento, stage, pubblicazioni ed altre attività, verranno valutati esclusivamente in maniera discrezionale da parte della Commissione Esaminatrice della Selezione.

Art. 9 - Colloquio

1. Al colloquio è assegnato un punteggio massimo di 20 punti, il colloquio si svolgerà presso la sede Comunale o altro luogo idoneo; informazioni di dettaglio sul posto e l'ora saranno pubblicate on line. Coloro che non risultano presenti nel giorno e ora prestabiliti per il colloquio si considerano rinunciatari e verranno esclusi dalla selezione.

2. Prima dell’inizio del colloquio sarà comunicato agli interessati il punteggio attribuito ai titoli e quello assegnato al curriculum dichiarato;

3. Il colloquio si intende superato con l'attribuzione di un punteggio pari o superiore a 14 e si svolge nell'ambito delle materie attinenti all'incarico ricercato; sono di particolare rilevanza la conoscenza della normativa degli Enti locali, la normativa in materia di edilizia ed urbanistica, con particolare riferimento all'emergenza sismica 1997.

Art. 10 – Calendario dei colloqui: sede e data

1. Il calendario delle prove (sedi e date) verrà reso noto mediante pubblicazione all'albo pretorio e sul portale web dell’ente. Tale pubblicazione sostituisce qualsiasi altra forma di comunicazione ed ha valore di notifica agli interessati.

Art. 11 – Graduatoria finale

1. La Commissione al termine del colloquio, forma la graduatoria finale, in ordine decrescente, con l'indicazione, a fianco a ciascun partecipante:

a) del punteggio finale attribuito, ottenuto sommando il punteggio dei titoli e il punteggio del colloquio;

b) del titolo di preferenza, a parità di merito, costituito dalla minore età anagrafica.

Art. 12 – Conferimento incarico di Collaboratore Coordinato e Continuativo

1. Il Responsabile preposto con il provvedimento di conclusione del procedimento di selezione approva la graduatoria finale;

2. Il candidato risultato vincitore della selezione è tenuto ad accettare l’incarico entro 5 giorni dalla comunicazione dell’ente a pena di decadenza;

3. La stipula del contratto con il COMUNE DI SCHEGGIA E PASCELUPO è comunque subordinata al previo controllo delle dichiarazioni prodotte dal candidato;

4. Il partecipante alla selezione, viene dichiarato decaduto ove, a seguito del controllo di cui al comma precedente, risultino situazioni o stati non conformi a quanto dichiarato dall'istante ovvero non venga stipulato il contratto nel giorno stabilito.

Art. 13 – Riserva dell’Amministrazione

1. Il COMUNE DI SCHEGGIA E PASCELUPO ha facoltà di annullare, revocare, sospendere, prorogare o di riaprire i termini della selezione indetta per sopravvenute esigenze di pubblico interesse.

Art. 14 – Informazioni procedimentali

1. La procedura di selezione pubblica si concluderà entro il giorno 30 Giugno 2017.

2. Il provvedimento di conclusione del procedimento, e gli altri atti lesivi di situazioni giuridiche soggettive tutelate, sono impugnabili da chiunque vi abbia interesse entro il termine perentorio di sessanta giorni mediante ricorso giurisdizionale al Tribunale Amministrativo Regionale o di centoventi giorni mediante ricorso straordinario al Capo dello Stato. Il termine decorre dalla data di notificazione (o pubblicazione all’albo pretorio) del provvedimento all’interessato o dal giorno in cui sia scaduto il termine di pubblicazione all’albo pretorio da parte degli altri soggetti interessati. Non sono azionabili gli altri ricorsi amministrativi (rimostranza e ricorso gerarchico) per assenza di specifica previsione normativa;

3. L’unità procedimentale è il SETTORE SERVIZI PERSONALE del COMUNE DI SCHEGGIA E PASCELUPO, Responsabile del procedimento, al quale è possibile rivolgersi per la consultazione della documentazione e per qualsiasi ulteriore informazione: COMUNE DI SCHEGGIA E PASCELUPO - Settore Servizi Personale, Piazza Luceoli n. 7, 06027 SCHEGGIA E PASCELUPO (PG), tel. 075-9259722, E-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. , PEC: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. . Le stesse informazioni possono essere richieste direttamente presso l’Ufficio Personale nel consueto orario di apertura al pubblico.

Art. 15 – Informativa sul trattamento dei dati personali

1. Il Comune di Scheggia e Pascelupo informa che i dati personali conferiti saranno trattati nell’ambito del procedimento di selezione e per l’attività di gestione del rapporto di collaborazione coordinata e continuativa con l’ente, per l’assolvimento degli obblighi previdenziali, assistenziali, fiscali e contabili e per tutte le altre operazioni previste dalla legge, dai regolamenti e dai contratti collettivi che lo disciplinano.

2. Il trattamento avviene manualmente e con strumenti informatici da parte del personale appositamente e formalmente incaricato al trattamento dei dati.

3. L’ambito di comunicazione e diffusione delle informazioni personali è così definito: regime di pubblicazione degli atti degli enti locali, compreso la pubblicazione all’albo pretorio, norme in materia di accesso alla documentazione amministrativa, uffici dell’ente interessati alla gestione della procedura di selezione e del rapporto di collaborazione e per l’accertamento dei requisiti, autorità giudiziaria per l’accertamento di eventuali ulteriori condizioni soggettive, enti assistenziali, previdenziali e assicurativi e autorità locali di pubblica sicurezza a fini assistenziali e previdenziali, nonché per rilevazione di eventuali patologie o infortuni; ministero economia e finanze nel caso in cui l'ente svolga funzioni di centro assistenza fiscale (ai sensi dell'art. 17 del d.m. 31 maggio 1999, n. 164 e nel rispetto dell'art. 12 bis del d.P.R. 29.09.1973, n. 600); ISPELS (ex art. 70 d.lgs. n. 626/1994).

4. I dati richiesti, sono obbligatori e il mancato conferimento comportano l’impossibilità di procedere all’accertamento dei requisiti e determinano l’esclusione dalla selezione e/o la non costituzione del rapporto di collaborazione coordinata e continuativa.

5. Il titolare del trattamento è il COMUNE di Scheggia e Pascelupo, rappresentato dal SINDACO, con sede in piazza Luceoli n.7.

Scheggia e Pascelupo, lì 10 Maggio 2017

                                                   Il Responsabile del Settore Servizi Personale

                                                                  Stefano Breschi

 

SCARICA LO SCHEMA DI DOMANDA  word